Agente immobiliare o fotografo?

Posted on

Il mondo si affida sempre di più all’immagine come primo mezzo di comunicazione, quando una foto può fare la differenza tra quello che leggo e quello che vedo, pensare che il settore immobiliare ne sia escluso è sicuramente un grave errore.agente immobiliare o fotografo

Viviamo in un’era dove la diffusione di immagini non si limita più a giornali e televisione. Il nostro mondo comunica in tempo reale, ovvero la diffusione di pc, smartphone, tablet, dove basta un semplice gesto per ritrovarsi in rete istantaneamente e comunicare con chi si preferisce. E’ un gesto che facciamo quotidianamente, quando diamo la buona notte su Facebook, facciamo vedere l’immagine di noi stessi felici in discoteca o al ristorante pubblicando su Instagram, stiamo comunicando, stiamo raccontando una storia.

Quante volte ci è capitato di scorrere degli annunci pubblicitari e selezionare per primo quello con una bella foto, anche se è il terzo o quarto della lista? Bè a me sempre, una fotografia crea quella velocità di diffusione , dice più di quello che in realtà pensiamo, dice tutto. Non tanto per la bellezza della foto ma per la praticità della comunicazione essenziale e diretta.

L’Agente Immobiliare non è escluso da questo gioco, anzi, ritengo che con l’avvento di internet la comunicazione visiva, ovvero una buona foto, sia indispensabile per il nostro lavoro.

Adesso starai pensando “Ma io le foto le faccio già”, ne sono sicuro e anche io lo facevo ed ero convinto di fare un buon lavoro, però non capivo perchè mai facessi fatica nell’acquisire il cliente. Poi mi sono accorto della differenza tra una foto qualsiasi e una foto che sappia comunicare.

Pubblicare la foto di una stanza è diverso dal pubblicare una foto dove racconti una stanza. Dove lo scatto ti racconta una storia e fa immaginare ad un potenziale acquirente la storia che potrebbe vivere. Uno scatto che fa innamorare chi sta scorrendo quella famosa lista.

Quindi agente immobiliare o fotografo? Sicuramente avere delle nozioni di fotografia aiuta ad esaltare i contenuti che si vuole tramettere, pertanto è imprescindibile in questo lavoro sapere fotografare.

Adesso sto leggendo nella tua mente…. No non sono un sensitivo, faccio ancora l’Agente Immobiliare. E si , comunicare amore con una fotografia è difficile, ma meno di quello che pensi. Ci sono delle regole da rispettare per produrre un buon scatto e con un po’ di pratica puoi riuscirci anche tu.

Ecco alcune regole che io rispetto rigorosamente quando devo fotografare un ambiente:

Mezzi: Avere una buona macchina fotografica è molto importante, nei vari siti di elettronica potresti fare un affare. Ovviamente non è necessario svenarsi per comprare una discreta macchina, ma una buona fotocamera, vi fa fare bella figura davanti al cliente (l’immagine è tutto) e anche se poi modificate gli scatti è comunque buona cosa partire da una buona base.

Non essere banale: fare fotografie da destra verso sinistra o viceversa e dall’alto verso il basso è piuttosto banale, sfoglia riviste di interior designer cerca di captare quella vena artistica che è in te.

Racconta una storia: prima di fare uno scatto pensa a cosa vuoi comunicare, le tue emozioni ti diranno in che direzione guardare.

Home Staging: sistema l’ambiente da fotografare, pensa come se fossi in un set cinematografico, per esempio scene di vita quotidiana rendonodi più e fanno immedesimare chi osserva un’immagine.

La pratica rende perfetti. Ma l’improvvisazione produce arte. Danielle Egnew 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Translate »