I documenti per la vendita e l’acquisto di un immobile

Posted on

Quali sono I documenti necessari per la compravendita di immobili.

Siete alla ricerca di un immobile da comprare? ne avete uno da vendere e non sapete se avete tutte le carte necessarie per concretizzare l’atto dal notaio?
Tutte le operazioni legate ai passaggi di immobili devono essere registrate da un notaio indispensabile per concretizzare l’atto di vendita e il passaggio di proprietà.

Iniziamo dai documenti che entrambe le parti, sia compratore che venditore devono preparare:

Dati anagrafici:

  • fotocopie dei documenti di identità in corso di validità fronte e retro, codice fiscale.
  • Permesso di soggiorno per i cittadini extracomunitari residenti in Italia e fotocopia del passaporto.
  • Certificato dello stato civile o il regime patrimoniale, che si diversifica in:
    soggetti coniugati è necessario l’estratto dell’atto di matrimonio in carta semplice da richiedere presso il comune in cui ci si è sposati,
    soggetti di stato libero (celibe, nubile, vedova) è necessario il certificato di stato libero/vedovanza o sentenza di divorzio in carta libera,
    soggetti separatati, devono presentare l’estratto di matrimonio e verbale omologa di separazione.

Se la vendita è destinata ad una società dovete preparare i seguenti documenti:

  • visura aggiornata della camera di commercio
    copia dello statuto vigente della società
  • Partita iva e codice fiscale
  • Fotocopia del documento di identità fronte e retro del rappresentante legale

Per quello che riguarda il venditore in aggiunta a quelli già indicati occorrono anche:

  • Titoli di provenienza: documenti che attestano la proprietà dell’immobile posseduto e indicano anche come ne è venuto in possesso il proprietario:
    Il venditore presenta un documento che ne attesta l’effettiva proprietà dovuta a una compravendita, una donazione, una divisione o altro, che deve essere testimoniato da regolare atto notarile.
  • Se l’immobile è arrivato da una successione allora è indispensabile la copia della dichiarazione di successione e la relativa accettazione di eredità. In caso sia un eredità legata ad un testamento è indispensabile presentare anche la copia del verbale di pubblicazione.
  • Documentazione della planimetria catastale che comprende estratti di mappa, o successive variazioni catastali, è utile per velocizzare il lavoro del notaio che in assenza di queste documentazioni deve provvedere a recuperarle all’ufficio del catasto, allungando i tempi e aggiungendo nei costi anche questo tipo di operazione.

Infine per la vendita di un fabbricato sono necessari:
I documenti che attestano la regolarità urbanistica dell’immobile, licenze, concessioni anche se in sanatoria. Se il fabbricato è stato costruito prima del 1 settembre 1967  in assenza di licenza edilizia è sufficiente una « dichiarazione sostitutiva di atto notorio con la quale la parte venditrice attesta che i lavori di costruzione dell’immobile sono iniziati prima del 1° settembre 1967 ».

 Se ci fossero state delle modifiche o restauri occorre tutta la documentazione rilasciata dal comune con le relative concessioni edilizie o permessi di costruzione:

  • In sanatoria o per le domande di concessione o di permesso in sanatoria.
    In caso di condono edilizio in corso se non è stata rilasciata la concessione in sanatoria presentare la fotocopia dei versamenti relativi ai contributi concessori e la fotocopia integrale della domanda di condono protocollata dal comune.
  • Copia del certificato di agibilità/inagibilità regola le condizioni di igiene, sicurezza, salubrità di un immobile e dei suoi relativi impianti in relazione alle normative vigenti. L’agibilità è un documento che diventa obbligatorio se la parte acquirente lo richiede, quindi la vendita può avvenire anche senza. 
  • Attestato di prestazioni energetiche

Se il fabbricato è occupato da terzi anche la copia del contratto di locazione.

Per il compratore serve aggiungere pochi documenti, la copia del preliminare oppure del’offerta accettata se è stata stipulata, per eventuali agevolazioni occorre essere in possesso dei requisiti richiesti e infine fotocopie di assegni o bonifici dell’acconto versato per l’acquisto della casa, dati della banca in caso sia stato richiesto il mutuo.

Portare a termine l’acquisto di una casa presentandosi con i documenti necessari già in ordine vi aiuta a velocizzare il processo e a non perder tempo, una volta davanti al notaio sarete sicuri di portare avanti le procedure di compravendita. Hai trovato la casa che cercavi? Non fartela sfuggire adesso sai cosa ti serve per concretizzare l’atto di compra vendita di un immobile.

Se hai bisogno di una consulenza per l’acquisto oppure la vendita di un’immobile puoi contattarmi direttamente da qui.

 

Translate »